MDN’s new design is in Beta! A sneak peek: https://blog.mozilla.org/opendesign/mdns-new-design-beta/

Come correggere un sito con contenuto misto bloccato

A partire dalla versione 23, Firefox blocca automaticamente il contenuto misto attivo, una pratica già adottata da Internet Explorer (dalla versione 9) e Chrome.

Questa pagina contiene informazioni utili per gli sviluppatori web.

Il tuo sito potrebbe avere problemi

Se il tuo sito web contiene pagine HTTPS, tutti i contenuti misti attivi inviati via HTTP su queste pagine verranno bloccati automaticamente. Di conseguenza, il tuo sito web potrebbe apparire agli utenti incompleto o non pienamente funzionante (se i frame o i plugin non vengono caricati, etc.). Il contenuto passivo misto viene visualizzato, ma gli utenti potrebbero ugualmente decidere di bloccare questo contenuto impostando una preferenza d'uso del browser.

Si noti che, poiché il blocco del contenuto misto avviene già in Chrome e Internet Explorer, è molto probabile che se il tuo sito funziona su uno di questi browser funzionerà altrettanto bene su Firefox con il blocco del contenuto misto attivato.

In ogni caso, il metodo migliore per capire se c'è qualcosa che non funziona in Firefox, è scaricare l'ultima versione di Aurora, aprire diverse pagine del tuo sito web con la web console aperta (e i messaggi di sicurezza abilitati) e controllare se viene riportato qualche avviso relativo al contenuto misto. Oppure usare un crawler on-line come SSL-check che può controllare il tuo sito web ricorsivamente e trovare i link a contenuti non sicuri. Se non viene rimarcato nulla a proposito di contenuto misto, il tuo sito è a posto: complimenti, continua così!

Come correggere il tuo sito web

La migliore strategia per evitare il blocco di contenuto misto è inviare tutti i contenuti attraverso HTTPS anziché HTTP.

Dal tuo dominio, distribuisci tutti i contenuti via HTTPS e metti a posto i link. Spesso, la versione HTTPS del contenuto esiste già e semplicemente bisogna aggiungere una "s" ai link, da http:// a https://.

Per domini altrui, usa la versione HTTPS del sito se disponibile. Se HTTPS non è disponibile, puoi tentare di contattare l'amministratore del dominio e chiedergli se può rendere disponibile il contenuto via HTTPS.

Tag del documento e collaboratori

 Hanno collaborato alla realizzazione di questa pagina: sharq, Astio_k
 Ultima modifica di: sharq,