Diversi modi per eseguire Gaia

Puoi eseguire Gaia in un simulatore via WebIDE, direttamente all'interno di Firefox Desktop, come applicazione desktop dedicata (Desktop B2G), oppure in un dispositivo mobile compatibile. Questo articolo fornisce una panoramica per ciascun metodo e i link per ulteriori informazioni.

Quanto è vicino alla realtà?

Alcune delle soluzioni per eseguire Gaia descritte nell'articolo sono più vicine all'esperienza su un dispositivo reale di altre. Ordinando le soluzioni per semplicità di predisposizione dell'ambiente di esecuzione, avresti la seguente sequenza:

  1. Gaia nel Simulatore
  2. Gaia nel Desktop B2G
  3. Gaia in Firefox Mulet
  4. Gaia nell'Emulatore
  5. Gaia su un dispositivo reale
  6. Gaia+Gecko su un dispositivo reale

Volendo invece ordinare per “quanto è vicino al prodotto venduto", l'ordine sarebbe esattamente l'opposto. In funzione delle caratteristiche su cui stai lavorando, dovrai utlizzare la soluzione che meglio risponde alle tue esigenze.

Utilizzare Gaia all'interno di WebIDE con un Simulatore di Firefox OS

La modalità più veloce per provare Gaia è con WebIDE, uno strumento di sviluppo disponibile in Firefox Desktop. WebIDE ti offre numerosi strumenti per aiutarti nelle fasi di testing, installazione e debugging di applicazioni web HTML5 sia su telefoni Firefox OS che sul Simulatore Firefox OS, direttamente dal tuo browser.

In Firefox per desktop dalla versione 34 e successive, trovi WebIDE seguendo Tools > Web Developer > WebIDE. Apri il menù Runtime sulla destra in alto per installare e avviare un Simulatore.

Per eseguire una tua versione di Gaia, il processo è un po' più complesso, ma sempre piuttosto semplice:

  1. Come prerequisito dovresti aver costruito un profilo di debug di Gaia - vai nel tuo repository locale di Gaia ed esegui il comando DEVICE_DEBUG=1 make. Sarai in grado di fare debug delle App di Gaia senza fare altro, inoltre non dovrai confermare ogni volta la richiesta di debugging remoto all'avvio.
  2. Avvia Firefox (consigliamo la versione Nightly)
  3. Apri WebIDE utilizzando Tools > Web Developer > WebIDE.
  4. Installa un Simulatore di Firefox OS in WebIDE. Utilizza Select Runtime > Install Simulator e scegli una versione fra quelle proposte. Assicurati di utilizzare la medesima versione di Simulatore e di Gaia (per esempio, se il branch di Gaia è il  2.2, devi utilizzare il Simulatore Firefox OS 2.2.)
  5. Torna a Firefox e seleziona Tools > Add-ons. Seleziona la voce Options del Simulatore Firefox OS per la vesrione che hai scelto di utilizzare.
  6. Seleziona Select a custom Gaia directory, per impostare la cartella in cui è presente il profilo di debug di Gaia (che hai precedentemente costruito).
  7. Avvia il Simulatore da WebIDE (dovrebbe ora avviarsi con il profilo custom di Gaia che hai appena specificato).

Nota: Se vuoi riconfigurare il Simulatore affinchè non esegua più il profilo custom che hai appena impostato, devi procedere da Firefox about:config, cerca extensions.fxos_2_2_simulator@mozilla.org.gaiaProfile pref (2_2 piuttosto che la versione che hai scelto precedentemente) fai doppio clic e rimuovi il valore impostato nella dialog box, quindi premi OK.

Note: Poichè il branch principale di Gaia cambia rapidamente, può succedere che l'ultimo Simulatore pubblicato fallisca. Se stai utilizzando il branch principale e rilevi un fallimento (in questo caso WebIDE restituisce un messaggio di errore quale "Operation timed out" ), dovresti scaricare e utilizzare l'ultima branch nightly del Simulatore  — visita Nightly Mozilla Central e scarica il file fxos-simulator-*.xpi appropriato per il tuo sistema. Tieni in mente che le build nightly non si aggiornano automaticamente alle versioni successive. Per ottenere gli aggiornamenti devi tornare a utilizzare le build ufficiali.

Utilizzare Gaia in B2G Desktop

B2G Desktop è un'applicazione che puoi utilizzare per eseguire Gaia sul desktop, implementa il motore di esecuzione delle app utilizzato nei dispositivi Firefox OS. Verrà presto sostituito con Firefox Mulet (vedi sotto), non appena Mulet sarà sufficientemente stabile.

Puoi scaricare una build nightly di B2G Desktop dal sito di Firefox Nightly. A seconda dell'utilizzo sono disponibili differenti versioni della latest-mozilla. Sono disponibili build per Linux (32 bit e 64 bit), OS X e Windows.

Le build nightly sono disponibili con una versione di Gaia recente. Dopo aver scaricato l'archivio, devi semplicemente estrarlo in una cartella ed eseguire il binario b2g dalla cartella stessa:

$ cd b2g
$ ./b2g

Per eseguire B2G con una tua versione di Gaia per finalità di sviluppo dovrai inizialmente costruirti un profilo di debug dal tuo repository locale di Gaia:

$ cd /path/to/gaia
$ DEBUG=1 DESKTOP=0 make

Questo produrrà una sottocartella all'interno della cartella gaia chiamata profile. Per evitare di ricostruire Gaia a ogni modifica al codice, l'opzione DEBUG, anzichè produrre la versione packaged di default, produrrà una versione hosted che verrà eseguita tramite un web server integrato. Trovi il percorso alla cartella contenente il profilo generato nell'ultima linea di output del comando precedente:

Profile Ready: please run [b2g|firefox] -profile /path/to/gaia/profile

Potrai quindi eseguire B2G Desktop col profilo appena generato nel seguente modo:

$ ./b2g /path/to/gaia/profile

Se vuoi, puoi costruire B2G Desktop direttamente dal codice sorgente.

Note: Per OS X, il binario b2g sarà all'interno della cartella B2G.app. Per eseguire B2G Desktop utililizza il seguente comando:
./B2G.app/Contents/MacOS/b2g /path/to/gaia/profile

Utilizzare Gaia in Firefox Mulet

È anche possibile eseguire Gaia all'interno di una versione speciale di Firefox chiamata Firefox Mulet. Questa soluzione ti offre il vantaggio di abbinare un ciclo di sviluppo rapido alla disponibilità di strumenti web standard di sviluppo e di debugging disponibili.

Nota: Firefox Mulet è attualmente in una fase iniziale di sviluppo, probabilmente troverai dei bug. Se dovessi riscontrarne, per favore segnalaceli.

  1. Prima di tutto, è necessario disporre di una copia locale del repository di Gaia (leggi l'articolo Eseguire il tuo build di Gaia per la procedura migliore se vuoi contribuire al progetto). Mulet è compatibile con la versione di Gaia 2.2 e superiore, ti consigliamo di utilizzare il branch master.
  2. Quindi, spostati con cd nella tua copia locale del repository e costruisci il profilo con make (leggi l'articolo Riferimento alle opzioni di make per le differenti opzioni disponibili). In futuro, Mulet supporterà le differenti opzioni di make e avrà tutti gli strumenti per facilitarti il debug delle applicazioni (ad esempio riavviare le singole applicazioni se vorrai verificare i singoli aggiornamenti).
  3. Ora devi scaricare una versione nightly di Firefox Mulet  — lo trovi al link Mozilla Central. Le versioni Mulet sono quelle il cui nome inizia per firefox-*, per esempio firefox-36.0a1.en-US.mac64.dmg — scelgli la versione appropriata per il tuo sistema di sviluppo.
  4. Dopo averlo scaricato, installa Mulet evitando di sovrascrivere la build Nightly di Firefox. Per esempio, su Mac OS X, crea una nuova cartella all'interno di Applications chiamata "mulet", e trascinaci il file.
  5. Ora esegui Mulet da linea di comando, specificando il profilo di Gaia da utilizzare (tramite l'opzione -profile). Per esempio, su un Mac OS X, dalla cartella Applications, potresti eseguire un comando simile al seguente:
    ./mulet/FirefoxNightly.app/Contents/MacOS/firefox-bin -profile /Users/my-home-folder/git/gaia/profile/

Mulet dovrebbe avviarsi e dovresti vedere qualcosa di simile:


L'applicazione contiene la standard Toolbox di Firefox per il debugging delle tue applicazioni di Gaia, un emulatore di Firefox OS sulla sinistra e numerosi altri strumenti utili per gestire Gaia. I controlli presenti sopra l'emulatore ti consentono di:

  • Scegliere la risoluzione per lo schermo dell'emulatore (fondamentalmente Responsive Design View).
  • Ruotare lo schermo dell'emulatore.
  • Abilitare o disabilitare la simulazione degli eventi di touch (se disabilitati, non puoi utilizzare il mouse per trascinare o aprire le applicazioni sull'interfaccia utente).
  • Prendere delle immagini dello schermo (screenshot).

Nota: Il bottone Home attualmente non funziona e lo schermo occasionalmente manifesta dei malfunzionamenti. Puoi ovviare a questi problemi ricaricando la scheda del browser.

Flashare Gaia su un dispositivo reale

Importante: Se stai cercando di flashare Gaia su un dispositivo con poca memoria quale Tarako o Spice Fire One, dovresti utilizzare una branch specifica ottimizzata per dispositivi con poca memoria, quale 1.3t branch. Provando a flashare il branch master di Gaia su un dispositivo con poca memoria probabilmente il dispositivo risulterà non più funzionante.

Per flashare una nuova versione di Gaia su un dispositivo reale:

  1. Prima assicurati di avere una copia del repository di Gaia sul tuo computer e di avere installato ADB.
  2. Assicurati di aver abilitato il debugging via USB.
  3. Connetti il dispositivo al computer via USB.
  4. Se il dispositivo è connesso e se il driver USB è configurato correttamente potrai eseguire i seguenti comandi. Per configurare correttamente il driver, gli utilizzatori di Windows o Linux potrebbero controllare sulla pagina specifica per il driver USB del produttore del dispositivo mobile.
  5. Esegui il seguente comando all'interno del repository di Gaia per installare completamente Gaia sul dispositivo:
    $ make reset-gaia
  6. Per installare solo gli aggiornamenti, senza riavviare il dispositivo utilizza:
    $ make install-gaia
  7. Se invece vuoi installare solo un'applicazione specifica, puoi utilizzare la variabile di ambiente APP:
    $ make install-gaia APP=browser

Nota: I comandi make install-gaia / make reset-gaia costruiscono Gaia con una risoluzione pari a 1x di default. Per specificare risoluzioni maggiori dovrai utilizzare le opzioni di make GAIA_DEV_PIXELS_PER_PX o GAIA_DPPX (per maggiori dettali vedi High resolution image assets) assieme al fattore di scala specifico per il tuo dispositivo, per esempio make install-gaia GAIA_DEV_PIXELS_PER_PX=1.5 per un dispositivo Flame (oppure 2, o 2.5, etc; trovi i fattori di scala nella tabella contenuta nel paragrafo 512 icon for device display.)

Per verificare se il tuo dispositivo è correttamente connesso via USB utilizza il seguente comando:

$ adb devices

Dovresti ottenere un risultato simile al seguente:

List of devices attached
emulator-5554  device

Costruire Gecko e Gaia e utilizzarli in un Emulatore o un dispositivo reale

Se hai un dispositivo mobile compatibile puoi  compilare e installare Firefox OS ed eseguirlo su un Emulatore piuttosto che scaricarlo sul tuo dispositivo.

Tag del documento e collaboratori

 Ultima modifica di: chrisdavidmills,